Il Governo Italiano ed i Comuni, insieme agli enti erogatori dei servizi domestici di luce, gas ed acqua, hanno stabilito agevolazioni e sconti per i cittadini con difficoltà economiche, ecco che in questo articolo verranno indicati i requisiti per poter accedere a questo bonus sociale valido per l’anno 2016.

Cosa serve e dove si richiede il Bonus Luce e Gas

LampadinaI suddetti bonus vengono erogati a tutti i nuclei familiari che ne fanno richiesta e che presentano i requisiti necessari per averne diritto, questi requisiti consistono nell’avere un indicatore ISEE non superiore a 7500 euro o per un nucleo familiare dove sono presenti 3 o più figli a carico presentare un ISEE inferiore a 20000 euro.

Per effettuare la richiesta devi essere l’intestatario delle utenze dell’abitazione dove risiedi e per le quali vuoi chiedere gli sconti e dovrai presentare, presso un Caf designato dal tuo Comune di residenza, una serie di documenti:

-documento d’identità in corso di validità;
-il modulo A, che puoi scaricare QUI, da compilare con i tuoi dati, i dati del tuo indicatore ISEE e nel caso di richiesta bonus per la fornitura elettrica bisognerà indicare il Codice POD e la Potenza impegnata (solitamente indicati sulle bollette), mentre nel caso di richiesta bonus sulla fornitura di gas naturale dovrai inserire il Codice PDR sempre reperibile sulla bolletta;
modello ISEE in corso di validità;
allegato CF, che puoi scaricare QUI, da compilare con i tuoi dati e quelli dei componenti che risultano presenti nel tuo nucleo familiare, come da dichiarazione ISEE;
allegato FN, che puoi scaricare QUI, da compilare solamente nel caso presenti la domanda come famiglia numerosa, qui dovrai indicare i tuoi dati e quelli dei familiari a carico presenti nel nucleo familiare.

Una volta presentata la domanda, che verrà approvata solo dopo una serie di verifiche da parte del Comune e del Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle Tariffe Energetiche, l’importo stabilito verrà corrisposto attraverso uno sconto sul totale delle 12 fatture successive alla richiesta, il valore delle agevolazioni sarà valutato in base al numero di componenti presenti nel nucleo familiare.

Cosa serve e dove si richiede il Bonus Acqua

RubinettoAnche per ottenere questa agevolazione, come per il Bonus di Luce e Gas, devi presentare la domanda ed avere i requisiti richiesti, quindi un reddito ISEE inferiore a 7500 euro o per le famiglie numerose un ISEE inferiore a 20000 euro.

In questo caso però questi servizi vengono gestiti dalle Autorità Idriche Regionali, per questo motivo si possono riscontrare delle differenze per quanto riguarda i requisiti ed i documenti da presentare in base alla regione di residenza, pertanto per sapere se puoi avere diritto al Bonus Idrico ti consigliamo di verificarne la disponibilità sul sito della tua regione.

Potrebbe interessarti sapere come ricevere il bonus Bebè.

Non perdere altri incentivi, coupon, buoni spesa, iscriviti alla newsletter e impara a risparmiare. Clicca qui


loading...

2 Commenti

  1. […] In questo periodo di crisi, il governo vuole dare una mano alle famiglie numerose che hanno difficoltà finanziare, assegnando aiuti rilasciati attraverso assegni semestrali. Le domande dovranno essere presentate al Comune che valuterà le richieste attraverso i parametri stabiliti e nel caso vengano approvate, effettuerà la comunicazione all’Inps che provvederà ad elargire i pagamenti entro il 15 luglio ed il 15 gennaio successivi alla data di richiesta. Inoltre sempre per le famiglie numerose, sono disponibili sconti e agevolazioni sulle bollette di Luce e Gas. […]

Scrivi un commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.