Fino al 16 maggio era possibile inviare una dichiarazione sostitutiva per essere esenti dal pagamento del canone Rai, però ci sono ottime notizie per chi non avesse fatto in tempo, infatti si potranno presentare i moduli, per non pagare l’importo del secondo semestre dell’anno 2016, entro il 30 giugno.

Quest’anno ci sono stati diversi cambiamenti in merito al pagamento dell’imposta del canone televisivo, uno tra questi riguarda la riduzione dell’importo che, da 113,50, è passato a 100 euro; inoltre, non bisognerà più pagare la somma alla Rai con bollettino postale, ma direttamente all’Agenzia delle Entrate attraverso la bolletta dell’energia elettrica.
Esistono però alcuni casi particolari per cui è possibile essere esenti dal pagamento.

Chi può esentarsi dal pagamento del canone Tv

  • Chiunque possiede una o più utenze elettriche domestiche intestate a suo nome e che non detiene apparecchi Tv, ne di sua proprietà ne di quella di uno dei componenti della propria famiglia anagrafica, in nessuna di queste abitazioni.
  • Tutti i cittadini che hanno 75 o più anni d’età e che hanno un reddito non superiore a 6713,98 euro.
    Inoltre per chi fosse stato in possesso di questi requisiti negli anni precedenti, dal 2008 al 2015, ha diritto a richiedere il rimborso.

Esenzione canone rai1Sul sito dell’Agenzia delle Entrate esiste una sezione completamente dedicata al Canone Tv, dove è possibile scaricare la documentazione da presentare, se in possesso dei requisiti sopraelencati, per essere esenti dal pagamento dell’imposta.
La dichiarazione sostitutiva, una volta compilata, dovrà essere inoltrata per via telematica attraverso l’App disponibile sul sito, oppure tramite Raccomandata Postale.

Leggi come recuperare le spese della mensa scolastica

Hai già scaricato i buoni sconto per risparmiare
sulla spesa al supermercato?
Dai un’occhiata agli ultimi aggiornamenti sui Coupon da stampare

 

 


loading...

Nessun commento

Scrivi un commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.